domenica 30 gennaio 2011

DELIZIE ALLA CREMA SENZA GLUTINE

Questo non è un periodo favorevole per me...purtroppo dopo un controllo delle intolleranze alimentari aihmè l'elenco degli alimenti che non posso mangiare è infinito...da quì mi è nata l'idea di postare anche ricette prive di alimenti che potrebbero creare appunto allergie ed  intolleranze..ho preso spunto dalla mia ricetta della casetta di Hansel e Gretel.....modificando naturalmente alcuni ingredienti....
Laura ( è la figlia di Monica)....questa ricetta è dedicata a te...sei  una ragazza speciale e dal cuore grande....ti voglio tanto bene......
PER LA BASE:
500g di farina di riso
100g di fecola di patate
2 tsp di xanthan gum (è addensante e serve per dare elasticità all'impasto)
150 g di olio di soya (in sostituzione il burro o margarina)
150 g di zucchero di canna (non mi piace troppo dolce)
2 cucchiaini di bicarbonato ( in sostituzione del lievito per dolci ...ecco un'altra intolleranza sigh!)
latte di soya q.b.
10 cl di melassa (se non la trovate sostituitela con miele di melassa o castagno scuro)
1 cucchiaino di spezie per panforte
2 dita di acqua

CREMA (di Monica...santa amica!)
700g di latte di soya o riso o acqua
100g di fecola di patate (meglio ridurla a 70g  per una crema più morbida)
130 g di zucchero
3 cucchiaini abbondanti di polvere di arancio o arancio grattugiato

PROCEDIMENTO:
Prima di pasare al procedimento vorrei spendere poche righe sulla melassa...essendo uno zucchero naturale, si presta in molte ricette ....lo svantaggio che ha un odore non molto gradevole ed un sapore altrettanto poco invitante per il suo retrogusto di liquirizia...essa inoltre ha la caratteristica di rendere molto elastica un impasto, conferendogli anche quella colorazione scura simile al cacao...Quindi quando avrete formato l'impasto non stupitevi se l'odore non sia molto invitante...durante la cottura questo scompare come accade con l'ammoniaca per i dolci...e rende il biscotto o altro alquanto buono!


Prendete un pentolino...metteteci dentro l'olio di semi di soya ...la melassa e lo zucchero di canna...appena è tiepido toglietelo...e mescolate bene il tutto...




In una terrina mescolate la farina di riso con la fecola e lo xanthan e le spezie (qualora non vi piacessero potete ometterle ma in questo caso vi sconsiglio di usare la melassa e usate piuttosto il miele di melassa, in quanto solo l'uso della melassa renderebbe l'impasto più amarognolo, con le spezie si crea un connubio perfetto di gusto)...

aggiungeteci il miscuglio di olio...melassa e zucchero più il bicarbonato sciolto in 2 dita di acqua....iniziate a mescolare...quando tutti gli ingredienti si sono ben amalgamati ma non si è ancora formato un impasto morbido e compatto, aggiungeteci del latte di soya quel tanto da poter creare un impasto morbido e formare una palla...che naturalmente porrete in un sacchetto del congelatore e porrete in frigo a riposare almeno un paio di ore....

Nel frattempo preparate la crema:
Prendete un pentolino abbastanza capiente...metteteci dentro i solidi (farina più zucchero)...e mescolando aggiungete a filo il latte ...aggiungete la polvere d'arancio o arancio grattugiato e mescolate continuamente finchè il composto non si addensa...mi raccomando se volete una crema più morbida riducete la fecola di patate di almeno 30 g.... quando la crema è pronta ponetela in una scodella di vetro, coprite con pellicola (così non si forma quella patina in superficie ) e lasciate raffreddare...

Trascoro il riposo in frigo...prendete l'impasto che risulterà bello sodo...e stendetelo tra 2 fogli di carta forno ad uno spessore di circa 1/2 cm...





con un taglia pasta rotondo...tagliate tanti dischi di numero pari, che porrete su una teglia da forno coperta da carta forno e metterete a cuocere in forno preriscaldato ...funzione ventilata...a circa 180°C per 10 minuti...sfornate e lasciate raffreddare su una griglia...


A questo punto prendete un disco, spalmeteci sopra la crema...coprite con l'altro disco...fatelo rotolare nella granella di nocciole...una bella spolverata di zucchero a velo ed ecco il dolce finito ...Vi conviene prepararlo con largo anticipo anche il giorno prima...essendo un biscotto molto croccante, avrà così modo di ammorbidirsi...inoltre ha la facoltà di essere molto leggero...direi quasi light :D



1 commento:

  1. ma sono fantastiche!!! ah, se le vedesse laura...

    RispondiElimina