lunedì 21 febbraio 2011

TORTA ALLE MELE SENZA LIEVITO,UOVA,LATTE



Vi capita mai di desiderare una torta per la colazione che non sia la solita crostata?...e sapere di non poterla mangiare perchè contiene lievito,uova e avvolte latte ...beh inizialmente mi sono avvilita ma poi ho deciso di darmi da fare e quindi mi sono messa alla ricerca di una torta morbida ma priva di ciò che potesse farmi male...beh non è stato facile...ma alla fine chi la dura la vince...Intanto chiedendo un pò al mio pasticcere di fiducia con cosa potessi sostituire il lievito per dolci...la risposta fu CREMOR TARTARO, in proporzione di 20g su ogni kg di farina usata....anche il bicarbonato è un ottimo lievitante...ma va sempre mescolato con una base acida per poter scatenare una reazione lievitante...come soluzione acida viene impiegato il succo di poco limone, latte oppure dello yogurt...ora anche quì il problema sorge sempre dalla quantità che bisogna usare...ebbene per ogni mezzo kilo di farina vengono impiegati circa 5 g di bicarbonato...molti sostengono che il bicarbonato non sostituisce il lievito ma favorisce la lievitazione (se associate il bicarbonato insieme al cremor tartaro la riuscita sarà garantita)...io ho provato ad usare anche solo il bicarbonato nella preparazione di un dolce ebbene ha lievitato, certo non tantissimo, ma il dolce si è presentato morbido e si è tenuto così anche il giorno successivo...Il cremor tartaro invece è un additivo alimentare, ma viene impiegato anche come agente lievitante, la differenza tra questo e quello industriale è che quello nelle bustine è un prodotto chimico, mentre il cremor è più naturale....non vi aspettate una crescita mastrodontica...ma credetemi cresce e ve lo dimostra la mia ricetta.

INGREDIENTI:
300g di farina per dolci
50g di amidolce della loconte oppure un mix tra fecola di patate,maizena e frumina
1 cucchiaino di bicarbonato
7g di cremor tartaro
130g di zucchero di canna (potete aumentare fino a 150g e usare quello normale)
270g di latte di soya
120g di olio di mais (io ho usato quello di riso di Gerry Scotti)
1 cucchiaino di miglioratore ( potete farne anche a meno)
1 cucchiaio di malto (ho usato quello che vendono nei panifici ma potete omettere pure questo)
3 mele tagliate a pezzi
1 limone


PROCEDIMENTO:
Per prima cosa sbucciate le mele, talgiatele a pezzetti e bagnatele con il succo del limone...questo non solo serve per non far annerire le mele....ma soprattutto ricordate il discorso del bicarbonato...essendoci il succo del limone...questo attiverà il processo della lievitazione del bicarbonato...poi.... 



In una ciotola mescolate prima i solidi e cioè: la farina con l'amidolce, il bicarbonato, il miglioratore, il bicarbonato, il cremor tartaro ed lo zucchero....mentre in un bicchiere tipo shaker unite i liquidi e cioè fate sciogliere nel latte il malto con l'olio e versate questo composto liquido nei solidi  mescolando con cura con  una frusta e fate si di sciogliere molto bene tutti i grumi....solo a questo punto unirete le mele con tutto il succo del limone, mescolate e versate il composto in uno stampo per dolci e ponete in forno ben caldo funzione ventilata a circa 180°C per circa  30 minuti, in ogni caso fate la prova stecchino....et voilà il dolce...







4 commenti:

  1. Che buona questa torta, l'ho provata a fare anche io, ma senza usare il malto. Mi è piaciuta davvero tanto.

    RispondiElimina
  2. eccola qui la torta che mi hai parlato tempo fa!!! è proprio come me la immaginavo... bellissima! qui da me non vendono l'amido di frumento ed è utile per fare tante ricette...

    RispondiElimina
  3. favolosa.... grazie sore con la necessità di stare ad un regime alimentare attento per la mia salute non mi faccio mancare un dolce fantastico come questo

    RispondiElimina
  4. favolosa.... grazie sore con la necessità di stare ad un regime alimentare attento per la mia salute non mi faccio mancare un dolce fantastico come questo

    RispondiElimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.